venerdì 7 febbraio 2014

Francesco Giannico & Zac Nelson "Les Nomades Paysages"

Felicissima collaborazione tra il tarantino Francesco Giannico (già uscito su Afe, Hysm? e Boring Machines) e il californiano Zac Nelson (Hexlove e altre collaborazioni, produzioni su Weird Forest e Holy Mountain): all'ambient eterea e dall'umore mutevole del primo fa da contraltare la pioggia di percussioni free del secondo.
Tre movimenti lunghi che spaziano da placidi field recordings puntellati da instancabili rullate (Briques de fer) ad accumuli di strati sonori scanditi da ritmi dispari e accompagnati da estasi vocali memori dei Cocteau Twins (La race des loupes), in entrambi i casi sempre pronti ad immergersi in profondità abissali. La conclusiva title track ha invece un che del Badalamenti più lynchiano nell'accostare beatitudine apparente ed echi sinistri, esplicitati poi in fragori industriali e canti provenienti da lande remote.
Una natura in digitale invasa dalla fisicità, dalla materia degli oggetti percossi da Nelson: tanta varietà e un incastro più che efficace nonostante, all'apparenza, l'accostamento sembri forzato.

(Lemming Records / HysM? 2013)


Nessun commento:

Posta un commento