sabato 29 giugno 2013

Trouble vs Glue "Trauerweide"

Tornano Lady Mrs Glue Maru e Toni Trouble Cutrone a tre anni di distanza dall'album d'esordio: se "Zum Teufel" era un carosello caotico e primitivo, in "Trauerweide" il mix di beats e noise, gioco e violenza, lucidità e follia creato dal duo romano trova finalmente un suo perchè. Basti sentire All the thigs that I want, una delle "hit" del disco, nenie infantili memori dei Dadaswing ma con un songwriting ben più accurato rispetto al passato, intrecci vocali incastrati in ritmiche quadrate e rumorismo compulsivo.
In Rudders in the air e Directions non mancano le voci idiote e nonsense, distorte in un caso, decostruite nell'altro, in entrambi affiancate da un nevrotico accumulo di rumori originati da strumenti giocattolo. My holy sake è un'altra chicca, melodia sbilenca e stentata inquadrata in un meccanismo ad orologeria, infantile e inquietante al tempo stesso: come degli Adult da ragazzi, con la passione per la no wave. E il duo di Detroit viene in mente anche in Metal lead, una sinistra leggerezza. Da ricordare anche la cavalcata 8-bit di Spacegrave e l'orgia percussiva impastata di electro nella conclusiva Jungle Hall.
Che gusto. L'abbiamo ripetuto molte volte ultimamente: Roma est caput mundi.

(NO=FI Recordings 2013)


Nessun commento:

Posta un commento