giovedì 9 agosto 2012

Les Spritz "Sboora"

Nuova prova in 12" per i messinesi Les Spritz, prodotta dalla piccola etichetta casalinga HolaHalo DIY.

La presenza di Sasha Tilotta alle manopole di comando lascia già presagire spigoli vivi, cambi di tempo e strutture matematiche di scuola Chicago/Catania, e così è. Ma non solo, c'è spazio anche per irruenza punk e sonorità crude, chitarre acide di scuola Skin Graft (sempre Chicago è...) e tanta urgenza: sette schegge strumentali fatte di drumming corposi e irrequeti (Maionchi), un basso nevrastenico, stop&go a raffica (Canistracci Oil), cori folli (Maialità). Basterebbe la title-track con le sue strutture articolate che continuamente vengono sfracellate al suolo, in un gioco di costruzione/distruzione che si ripete all'infinito in fast forward.

Una piacevole e sana sfuriata di rumore che forse arriva fuori tempo massimo, in forte debito - e restiamo al Sud - tanto verso Uzeda e parentado quanto verso la scena tarantina che gravita attorno a Lemming Records, Hysm? e Lepers (che in passato hanno pubblicato gli stessi Les Spritz). In ogni caso piacerà ai rumoristi più incalliti. Artwork a cura di Marianna Calderone aka Formicalenta.

(HolaHalo DIY, 2012)


Nessun commento:

Posta un commento