martedì 3 aprile 2012

Gentless3 + La Moncada "In The Kennel Volume 1"

Dallo sforzo congiunto della Noja Recordings di Carlo Barbagallo e dello storico Blue Record Studio in provincia di Cuneo, rappresentato dalla label casalinga Goat Man Records, nasce la serie In The Kennel: due formazioni si scontrano in studio riproponendo l'una il materiale dell'altra o addirittura fondendosi in formazioni ibride, alla ricerca di un risultato che superi la semplice somma delle parti. Idea non nuova - vien subito da pensare alla serie olandese In the Fishtank - ma non per questo meno interessante: i primi a scendere nel canile sono i folk-rockers siciliani Gentless3, per l'occasione accompagnati da Francesco Cantone (Tellaro, Twig Infection, Colapesce), e La Moncada, band formata nel 2009 dal cantautore piemontese Mattia Calvo con membri di Airportman, Treehorn e Andrea Pisano dei Fuh, ora sostituito dallo stesso Barbagallo.

Due brani a testa, facilmente distinguibili non solo per il cambio di idioma: Rabbia killer de La Moncada viene riarrangiato dalla band siciliana, con Calvo saldo al microfono: ne viene fuori una rock song elegante che ricorda sia i Black Heart Procession sia dei Dirty Three più vivaci. Ricchezza di sfumature e tempi dilatati: una lunga intro preludio di un testo raffinato che non ha nulla da invidiare al miglior cantautorato rock italiano degli ultimi venti anni. Ancora meglio I numeri, in cui ad accompagnare Mattia Calvo sono componenti di entrambe le band: di altissima fattura testo e linee melodiche, arricchite da un hammond che profuma di Doors, e il finale un'esplosione noise.
Un gradino sotto si posizionano i due brani portati in dote dai Gentless3: Murmur, suonata da una band ibrida, è un inno cupo alla malinconia in cui la voce sommessa di Cantone si muove in territori post che si sviluppano troppo poco e per troppo tempo; meglio On busting the sound barrer, suonata da La Moncada con Natoli e Cantone alla voce, atmosfera ancora mesta e rassengnata ma musicalmente parlando caratterizzata da maggiore dinamismo.
Insomma, esperimento riuscito in pieno per i due brani dei piemontesi e un po' meno per quelli dei siciliani.

Edizione limitata a cento esemplari arricchiti dal prezioso artwork di Federico Manzone e Flacio Severino, per tutti gli altri c'è Bandcamp. Prossimo appuntamento - speriamo di una lunga serie - da non perdere: nel canile si scontreranno i Mombu e Paolo Spaccamonti: stay tuned!

(Noja Recordings / Goat Man Records / Blue Record Studio 2012)

Nessun commento:

Posta un commento